11 gennaio 2008 - 11 gennaio 2018: dieci anni con Midda's Chronicles!

Midda Bontor: donna guerriero per vocazione, mercenaria per professione.
In una realtà dove l'abilità nell'uso di un'arma può segnare la differenza fra la vita e la morte
e dove il valore di una persona si misura sul numero dei propri avversari uccisi,
ella vaga cercando sempre nuove sfide per offrire un senso alla propria esistenza.


Dall'11 gennaio 2008, ogni giorno un nuovo episodio,
un nuovo tassello ad ampliare il mosaico di un sempre più vasto universo fantastico...
... in ogni propria accezione!

Scopri subito le Cronache di Midda!

www.seanmacmalcom.org
presenta

www.middaschronicles.com
il Diario - l'Arte
l'Enciclopedia

News & Comunicazioni

Accadde l'11 gennaio 2008.

Non fu qualcosa di programmato o di pianificato. Semplicemente avvenne.
Uscivo da un periodo complicato della mia vita, o quantomeno qualcosa che all'epoca mi sembrava essere tale, e dopo aver avuto l'ennesima riprova di quanto non serva a nulla impegnarsi per piacere agli altri, volli iniziare a sforzarmi di essere un po' più egoista, dedicandomi a fare qualcosa solo e unicamente per me stesso.
Presi in mano la matita azzurra, che usavo per abbozzare le vignette, e tracciai tre riquadri: nel primo, il volto di una donna con occhi chiari e corti capelli neri; nel secondo, il busto della medesima, mostrando un braccio di armatura sulla destra e una spada nella mancina; nel terzo, la figura intera, facendola apparire in piedi, in una palude, circondata da zombie.
Mi innamorai subito di quella donna. E capii che, se davvero avessi voluto darle una possibilità avrei dovuto scrivere di lei, anziché disegnare le sue avventure, con tempistiche ineluttabilmente più impegnative.
Così posai la matita e aprii Word, iniziando a tradurre in parole quelle immagini: "Due occhi color ghiaccio."



Oggi è l'11 gennaio 2020!

Questo è per noi, Midda...!

Sean, 11 gennaio 2020

Il tempio nella palude (e altre storie)

 
Titolo: Il tempio nella palude (e altre storie)
Autore: Sean MacMalcom
Illustratore: Giuliana Lagi
Editore: New Wave Novelers/Lulu.com
Data prima pubblicazione: 11 gennaio 2009
Pagine: 618 b/n
Contiene: 5 racconti completi, 15 tavole, 1 mappa

Quarta di copertina:
Midda Bontor: donna guerriero per vocazione, mercenaria per professione.
In un mondo dove l`abilità nell`uso di un`arma può segnare la differenza fra la vita e la morte e dove il valore di una persona si misura sul numero dei propri avversari uccisi, ella vaga cercando sempre nuove sfide per offrire un senso alla propria esistenza.

Dalla blog novel Midda`s Chronicles ecco finalmente pubblicata la raccolta dei primi cinque racconti di un nuovo universo fantasy sword & sorcery.

Formato cartaceo:
Caratteristiche: A5, Brossurato, Copertina morbida
Prezzo: 20 euro
Link per l'acquisto: http://www.lulu.com/content/5507013

Anteprima online:
Scribd: http://www.scribd.com/doc/16610957/Middas-Chronicles-Il-tempio-nella-palude-e-altre-storie

Spot promozionali:



Comunicato stampa:

Da blog novel a pubblicazione cartacea: New Wave Novelers e il rilancio dei feuilleton

A un anno dalla sua apparizione nel web, Midda’s Chronicles, la prima opera del progetto New Wave Novelers, si incarna in volume di oltre seicento pagine grazie a Lulu.com. E con un’iniziativa di beneficienza si desidera unire l’utile al dilettevole.

L’idea non si concede come nuova, ripercorrendo le orme segnate da alcuni fra i più grandi autori della storia moderna: la pubblicazione in brevi e frequenti episodi è stata quella che ha caratterizzato, fra gli altri, I tre moschettieri di Dumas e Le avventure di Pinocchio di Collodi, la produzione di Salgari e i più grandi capolavori russi, quali Delitto e castigo o Guerra e pace. Ciò nonostante, nell’era della globalizzazione dell’informazione, in un mondo dove chiunque si può offrire al pubblico quasi senza limiti, pochi critici e lettori si sono dimostrati in grado di apprezzare l’occasione rappresentata dalla pubblicazione a episodi per mezzo blog, possibile erede di questa tradizione ottocentesca. A favore delle blog novel, da quasi un anno, alcuni appassionati di scrittura creativa si sono riuniti in un’iniziativa spontanea che hanno denominato New Wave Novelers, nella speranza di offrirsi quale punto di riferimento italiano per chiunque potesse avere desiderio di porsi in gioco nel ridar vita ai feuilleton nel nuovo millennio. Fra loro è Sean MacMalcom, il quale ha iniziato a scrivere il proprio romanzo seriale l’11 gennaio 2008.

Midda’s Chronicles, fino a oggi, ha visto pubblicati ben nove racconti originali, in episodi a cadenza giornaliera, caratterizzati dalla più classica delle atmosfere fantasy sword & sorcery: un impegno continuo e costante che, dopo un anno, l’autore ha voluto celebrare con la proposta di un’edizione cartacea dell’opera, grazie al servizio offerto da Lulu.com. I primi cinque racconti, a tal fine, sono stati riveduti e corretti nei propri testi, nonché arricchiti da esclusive tavole a opera dell’esordiente Giuliana Lagi, allo scopo di comporre un volume di oltre seicento pagine che chiunque potrà acquistare online e ricevere a casa propria nelle garanzie concesse da uno dei leader mondiali del settore del self-publishing. Il tempio nella palude (e altre storie): con questo titolo si propone l’opera, non solo quale prima pubblicazione dell’autore, che già annuncia un secondo volume per la prossima estate, ma anche quale prima pubblicazione sotto il marchio New Wave Novelers, nel desiderio di non restare l’unico caratterizzato dal simbolo delle tre onde.

Infine, un piccolo gesto è l’impegno sociale proposto accanto alla vendita di questo volume, che non potrà certamente rivaleggiare con analoghe iniziative promosse da nomi autorevoli nel panorama culturale mondiale, ma non per questo si pone meritevole di essere trascurato: grazie alla collaborazione con Yeshe Norbu Appello per il Tibet o.n.l.u.s., per ogni copia del libro venduta la cifra simbolica di 1 euro sarà devoluta dall’autore a favore dei bambini dei Tibetan Children`s Villages, organizzazione senza scopo di lucro istituita e diretta dalle sorelle dell’attuale Dalai Lama, premio Nobel per la pace 1989.

Nessun commento: